Storia

La “Società Italiana della Scienza e dell’Ingegneria” (SIdSI) nasce con lo scopo di diffondere la cultura scientifica, in tutti i suoi campi, con azioni che sviluppino e rendano sinergiche le competenze delle personalità coinvolte del mondo della scienza e delle istituzioni che rappresentano e che operano in questo campo e non solo, e creino un rapporto di divulgazione con un pubblico il più ampio possibile, in particolare per i giovani.

La sede operativa del “Comitato Scientifico” è all’interno del “DICEAA – Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura, Ambientale” nell’Università dell’Aquila a Monteluco di Roio.

La SIdSI è composto da un gruppo di lavoro che annovera docenti universitari, ricercatori, studiosi, cultori delle materie scientifiche e non, manager d’azienda e professionisti.

Per attuare il suo programma, la “Società italiana della Scienza e dell’Ingegneria” si è avvalsa di collaborazioni con Università italiane e straniere, Ordini professionali, Centri di ricerca, Associazioni di categoria, Istituzioni pubbliche e private, Industrie, Scuole di ogni ordine e grado, ed Enti e Istituti culturali di varia natura, realizzando programmi comuni di ricerca e di studio, aderendo ad iniziative volte a soddisfare le esigenze espresse nel territorio nazionale.

La valorizzazione dell’ attività della SIdSI passa attraverso la diffusione di pubblicazioni di vario genere e la realizzazione di un programma di attività volte alla diffusione del sapere scientifico e alla ricerca: ne sono testimonianza l’ideazione e la realizzazione del “Festival della Scienza e dell’Ingegneria” e del “Premio Scienza Giovani” nati con il presupposto di coniugare la cultura scientifica con il mondo dei giovani sensibilizzandoli e avvicinandoli ai vari insegnamenti universitari e post-universitari  e non solo.